La Doppia Elica ODV, pur certa della importanza per la collettività della salvaguardia di una prevenzione secondaria delle malattie oncologiche, che passi attraverso un potenziamento  ed una diffusione sempre maggiore degli screening su tutto il territorio nazionale, con questo convegno vuole porre l’attenzione sulla prevenzione primaria.

Una prevenzione dunque che comprenda il cambio di stili di vita e della nostra nutrizione in modo tale da cercare di prevenire l’insorgere di malattia.

Abbiamo inteso soffermarci sull’importanza di scelte politiche ed individuali consapevoli che tendano alla salvaguardia dell’ambiente, al rispetto della natura, della stagionalità, del territorio, della sua fauna e delle risorse ambientali in generale.

Da qui l’intento non solo di presentare quali siano i cibi che per i loro principi nutritivi ,meglio e più di altri, possano essere d’aiuto,ma anche ricercare tra questi quelli che abbiano un minor impatto sull’ambiente.

La necessità di porre una particolare attenzione ai nostri regimi alimentari è ormai da considerarsi obbligata e non riguarda solo quale cibo scegliere, ma anche in che modo i nostri alimenti vengano prodotti e da dove provengano.

Oggi più che mai, in tempo di pandemia dovuta al Sars-Cov-2, è di fondamentale importanza considerare strettamente collegate la salute umana e la salvaguardia della natura.

Il convegno si terrà sabato 6 marzo 2021. Il tema centrale è la correlazione tra cibo e salute, affrontato grazie a numerosi interventi di vari professionisti del settore.

Sarà possibile seguire l’evento in STREAMING SU YOUTUBE dalle ore 8,45 alle 13,00

Per partecipare è necessario REGISTRARSI GRATUITAMENTE inoltrando la richiesta entro il 3 marzo a [email protected]

Il convegno è accreditato ECM per medici, biologi, psicologi, nutrizionisti, infermieri e terapisti della riabilitazione; per richiedere i crediti bisogna scrivere una mail all’indirizzo [email protected] indicando la data di nascita, la professione e il codice fiscale.

L’evento si svolge in collaborazione con l’Azienda USL di Parma e con il patrocinio di Comune e Università di Parma, Azienda Ospedaliero – Universitaria Parma, Slow Food, Europa Donna e Terra Madre – Sapore del gusto.

A partire da aprile seguiranno cinque lezioni di cucina che si svolgeranno dalle ore 17:00 alle ore 19:00 presso il Dipartimento di Scienze Matematiche, Fisiche e Informatiche, nel Laboratorio di Future Cooking Lab, dell’Università di Parma o in streaming.

Questo è il programma delle lezioni, centrate su tecniche di cotture diverse:

  • 15 aprile tecniche di pre-cottura e cagliatura
  • 17 giugno la cottura a bassa temperatura
  • 16 settembre schiume e vaso cottura
  • 18 novembre cotture a pressione e al forno
  • 16 dicembre la cottura e la marinatura sotto vuoto

Le lezioni saranno tenute da Davide Cassi, fisico dell’Università di Parma, Roberta Razzano, Chef Designer Officer dell’Università di Parma e da Ilaria Bertinelli, Food Blogger e hanno un costo di 25 euro l’una.

Coloro che sono interessati a partecipare possono chiamare il numero 392.2045882 per le prenotazioni.

ladoppia elica